DANZA NEWS

Alessandra Amato nominata Étoile del Teatro dell’Opera di Roma

Ieri 15 ottobre 2016, al termine dello spettacolo Il Lago dei Cigni, il Sovrintendente Carlo Fuortes e la Direttrice del Ballo Eleonora Abbagnato hanno nominato Alessandra Amato étoile del Teatro dell’Opera di Roma. Il Lago è un titolo che riserva sempre belle sorprese alla neo étoile di origini napoletane: nel 2013 con il Lago è diventata prima ballerina; ieri con un altro Lago la nomina a étoile.

Alessandra Amato è la nuova étoile del Teatro dell’Opera di Roma. La nomina è avvenuta ieri sabato 15 ottobre 2016, al termine della rappresentazione de Il lago dei cigni di Christopher Wheeldon, in scena al Teatro Costanzi fino a sabato 5 novembre 2016.

A volere la nomina il Sovrintendente Carlo Fuortes e Eleonora Abbagnato, Direttrice del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma e étoile dell’Opéra di Parigi.

In tale occasione il Sovrintendente ha dichiarato che: “Questa nomina rafforza la centralità del ballo nell’articolato sistema del Teatro dell’Opera di Roma: il lavoro serio e di altissimo profilo che lo staff artistico della Direzione Ballo sta facendo, dona i suoi frutti giornalmente. La Signora Amato che ha sempre dimostrato una grande padronanza tecnica e interpretativa, giunge oggi a un traguardo meritatissimo. A lei tutti i miei complimenti”.

Felice della nomina anche Eleonora Abbagnato che prosegue con determinazione il suo progetto di valorizzazione e crescita del Corpo di ballo dell’Opera di Roma. “Nominare Alessandra Amato étoile è un passo importante della mia Direzione: la serietà, la passione e la luce che l’accompagnano nei ruoli principali del repertorio classico, neo-classico e contemporaneo la rendono speciale. Per questo abbiamo deciso di nominarla étoile del Teatro dell’Opera di Roma”. E aggiunge: “Questo è un momento importante per il Teatro dell’Opera di Roma. Alcuni teatri chiudono il Corpo di ballo. Noi lottiamo e andiamo avanti per la nostra strada con produzioni di alto livello”.

Felicissima della nomina Alessandra Amato: “ È stata una vera sorpresa! Era un sogno che forse era lì in un angolo, che quasi non osavo sfiorare e che non pensavo potesse realmente accadere. Un grazie di cuore ad Eleonora Abbagnato, che mi conosce da tempo come ballerina e che ha saputo, da direttrice, valorizzare le mie attitudini e la mia personalità, dandomi la possibilità di esprimermi al meglio. Ed un grazie speciale a tutto il corpo di ballo, che mi trasmette da anni affetto, sostegno e stima. Spero, nel prossimo futuro, di potermi cimentare in nuovi stili, nuove coreografie, nuove interpretazioni”.

Alessandra Amato, napoletana di nascita, si diploma alla Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, diretta da Anna Razzi. Nel 2001 entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma sotto la direzione artistica di Carla Fracci, la quale le affida, da subito, ruoli solistici e, in breve tempo, da prima ballerina: Myrtha in Giselle, Gulnara ne Le Corsaire, la Fata dei Lillà e Pietre preziose ne La Bella Addormentata, la Fata della neve in Schiaccianoci. Dal 2008 è interprete principale nei maggiori balletti del repertorio : è Odette Odile nel Lago dei Cigni nella versione della Sansova, Kitri in Don Chisciotte, Sylvia nella versione di Ashton. Interpreta inoltre balletti del repertorio neo-classico e contemporaneo. Inoltre diversi coreografi tra cui Virgilio Sieni e Micha van Hoecke, hanno creato ruoli appositamente per lei.

Diversi i riconoscimenti. Nel 2011 riceve il Premio Internazionale Ginestra d’Oro per la danza. Nello stesso anno le viene assegnato il Premio Anita Bucchi per l’eccellenza nell’arte della danza come migliore interprete femminile dell’anno. Nel 2013 riceve  il Premio Albatros come eccellenza femminile dell’anno. Nel Dicembre 2013 a seguito della rappresentazione de Il lago dei cigni nella versione di Patrice Bart viene nominata in scena Prima Ballerina del Teatro dell’Opera di Roma. A distanza di quasi tre anni, ieri, sempre con Il Lago dei Cigni, ma nella versione di Christopher Wheeldon, arriva la nomina ad étoile.

Congratulazioni!

16/10/2016

 

Foto: Alessandra Amato, Lago dei Cigni di di Christopher Wheeldon ph. Yasuko Kageyama; 2.-3. Alessandra Amato e Claudio Cocino, Lago dei Cigni di di Christopher Wheeldon ph. Yasuko Kageyama; 4. Alessandra Amato.

Scrivi il tuo commento

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy