A Milano

Alla Scala Mahler 10 di Aszure Barton, Petite Mort di Jiří Kylián e Boléro di Maurice Béjart con Roberto Bolle

Dal 10 . 03 . 2018 al 07 . 04 . 2018

Milano - Teatro alla Scala

Dal 10 marzo al 7 aprile 2018 il Corpo di ballo del Teatro alla Scala propone un trittico che celebra due pietre miliari della coreografia e ospita una nuovissima creazione, in prima assoluta. Torna Jiří Kylián con il suo gioiello coreografico Petite Mort, e, in omaggio a Maurice Béjart, Boléro, che vedrà per la prima volta sul mitico tavolo Roberto Bolle a impersonare la Melodia. Per la nuova creazione, in prima assoluta, la Scala ospiterà la coreografa Aszure Barton: per il suo primo lavoro con gli artisti scaligeri, Mahler 10, la coreografa ha scelto Gustav Mahler, e l’Adagio dalla sua Sinfonia n.10 (incompiuta).

Dopo oltre dieci anni Petite Mort di Jiří Kylián torna ad affascinare, con il suo fluido inanellarsi di momenti di gruppo e splendidi passi a due dalle diverse tonalità, da quella lirica a quella appassionata e aggressiva. Creato su commissione del Festival di Salisburgo nel secondo centenario della morte di Mozart (1991), il balletto è costruito sulle sezioni lente di due tra i suoi concerti per pianoforte più belli e famosi: Concerto per piano e orchestra n. 23 K 488 (adagio) e Concerto per piano e orchestra n. 21 K 467 (andante).

Un altro “cult”, Boléro, per un altro mostro sacro della coreografia del Novecento, Maurice Béjart. Questo balletto icona, torna sul palcoscenico del Piermarini dopo oltre quindici anni di assenza e accoglierà, per la prima volta sul mitico tavolo rotondo, Roberto Bolle nel ruolo della Melodia in cinque rappresentazioni imperdibili (10, 13 serale, 16, 20, 23 marzo 2018).

Dopo Mozart e Ravel, Mahler 10, una prima assoluta, affidata a Aszure Barton, coreografa acclamata a livello internazionale, indicata tra i più innovativi coreografi di questa generazione” da Mikhail Baryshnikov, che l’ha invitata a creare per lui. Estro, creatività, virtuosismo, umanità, musicalità ed energia coreografica sono i termini più ricorrenti associati ai suoi lavori, che siano  quelli creati  per la sua Aszure Barton & Artists o per le più prestigiose compagnie classiche e moderne e le istituzioni più rinomate al mondo. Sull’Adagio dalla Sinfonia n.10 (incompiuta) di Mahler, Aszure Barton firmerà il suo primo lavoro per la Compagnia scaligera, e coinvolgerà in maniera ampia gli artisti del Ballo. Attraverso la potente partitura di Mahler, parlerà della bellezza e della fragilità dell’essere.

Il trittico è in scena il 10, 13 (2 rappresentazioni), 16, 20, 23, 25, 27, 29, 30 marzo 2018 e il 5 e 7 aprile 2018.

www.teatroallascala.org

Foto: 1. Roberto Bolle, ph Brescia e Amisano, Teatro alla Scala;  2.-3. Petite Mort di Jiří Kylián, ph. Marco Brescia Teatro alla Scala; 4. Jiří Kylián, ph. Serge Ligtenberg; 5. Maurice Béjart alla Scala nel 1995, ph. Lelli Masotti Teatro alla Scala;

Scrivi il tuo commento

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy