La recensione
Meritato successo per la Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala al Piccolo Teatro Strehler. Grandi coreografie per i giovani interpreti di domani.
Meritato successo per la Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala al Piccolo Teatro Strehler. Grandi coreografie per i giovani interpreti di domani.

Meritato successo per la Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala al Piccolo Teatro Strehler. Grandi coreografie per i giovani interpreti di domani.

Serata molto bella al Piccolo Teatro Strehler con gli allievi della Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala diretta da Frédéric Olivieri. Le quattro coreografie proposte hanno messo in luce la versatilità e la bravura dei giovani interpreti. Dopo la Présentation ideata da Frédéric Olivieri, la rarissima Variation for Four di Anton Dolin che ha messo in luce la bravura dei quattro giovani solisti: Endi Bahaj, Nicola Barbarossa, Gabriele Consoli e Andrea Risso. Un Ballo di Jiří Kylián ha fatto emergere la versatilità della giovane compagnia mentre il Grand Pas di Paquita ha dato l’occasione per sfoggiare tutto il coté virtuosistico dell’ensemble. Ottimi Caterina Bianchi e Alessandro Cavallo come Paquita e Lucien mentre nel Pas de trois si è apprezzato ancora una volta Andrea Risso affiancato da Linda Giubelli e Alessia Auriemma.

Continua a leggere...

La recensione
I sentieri dell’animo umano: imPerfect Dancers Company con In-Faust
I sentieri dell’animo umano: imPerfect Dancers Company con In-Faust

I sentieri dell’animo umano: imPerfect Dancers Company con In-Faust

È andato in scena al Teatro Parioli di Roma, lo spettacolo In-Faust di Walter Matteini con imPerfect Dancers Company, gruppo che il coreografo dirige con Ina Broeckx dal 2009 e che dal 2011 è residente al Teatro Verdi di Pisa. Ispirata all’opera di J.W. Goethe, la creazione viaggia tra le inquietudini dell’animo umano, prigioniero del proprio desiderio e vittima di un diabolico patto. Uno studio intenso e ben ideato, che ha il merito di coinvolgere lo spettatore nelle tensioni emotive sottese al racconto, catapultandolo in un quadro ricco di suggestioni estetiche. Compagnia dal nome ‘imperfetto’, l’ensemble di Walter Matteini trova proprio nell’accuratezza coreografica il proprio segno distintivo, insieme ad una chiara omogeneità stilistica che conferma l’ottimo scambio tra l’autore e i bravi interpreti.

Continua a leggere...

La recensione
Carolyn Carlson, una poetessa che lavora con il tempo e con lo spazio
Carolyn Carlson, una poetessa che lavora con il tempo e con lo spazio

Carolyn Carlson, una poetessa che lavora con il tempo e con lo spazio

Venezia ha accolto con un calore speciale Carolyn Carlson e le sue Short Stories. In Immersion la Water Lady diventa essa stessa fluido, onda, goccia, acqua. In Wind Woman il corpo di Sara Simeoni diventa evanescente, impalpabile, un vento che soffia leggero ed effimero. In Mandala i movimenti veloci e ipnotici di Sara Orselli sembrano non avere limiti. Applausi interminabili a fine spettacolo per questo trittico, tutto femminile.

Continua a leggere...

La recensione
Robbins, Preljocaj, Ekman. Trittico d’autore al Teatro dell’Opera di Roma. Meritati applausi per il Corpo di Ballo e la direttrice Eleonora Abbagnato.
Robbins, Preljocaj, Ekman. Trittico d’autore al Teatro dell’Opera di Roma. Meritati applausi per il Corpo di Ballo e la direttrice Eleonora Abbagnato.

Robbins, Preljocaj, Ekman. Trittico d’autore al Teatro dell’Opera di Roma. Meritati applausi per il Corpo di Ballo e la direttrice Eleonora Abbagnato.

Calorosi e meritati applausi per il trittico di balletti in scena fino all’8 aprile 2017 al Teatro dell’Opera di Roma. Apre The Concert di Jerome Robbins, gioiello di creatività e ironia, un susseguirsi di scene esilaranti che proprio nell’intenzione umoristica esaltano la bravura degli interpreti. Segue Annonciation di Angelin Preljocaj con Eleonora Abbagnato e Rebecca Bianchi, duetto di folgorante bellezza, che rapisce ed emoziona. Chiude Cacti di Alexander Ekman che ammalia per freschezza e originalità espressiva, per completezza compositiva e chiara gestione coreografica del gruppo di 16 danzatori, qui splendidi interpreti contemporanei.

Continua a leggere...

La recensione
Parson Dance: ironia, forza, originalità, qualità e bravura per una compagnia cult
Parson Dance: ironia, forza, originalità, qualità e bravura per una compagnia cult

Parson Dance: ironia, forza, originalità, qualità e bravura per una compagnia cult

Si chiude a Roma il lungo tour italiano della Parsons Dance compagnia cult guidata dal coreografo David Parsons. Teatri esauriti e pubblico entusiasta in ogni tappa. Grande successo anche a Venezia per gli otto interpreti tra cui spicca l’italiana Elena D’Amario. Le sei coreografie proposte nelle 22 tappe del tour confermano il talento unico di Parson nel dosare ironia e profondità, forza e delicatezza, armonia e originalità.

Continua a leggere...

DANZA NEWS
Eleonora Abbagnato e Angelin Preljocaj presentano il Trittico contemporaneo al Teatro dell’Opera di Roma
Eleonora Abbagnato e Angelin Preljocaj presentano il Trittico contemporaneo al Teatro dell’Opera di Roma

Eleonora Abbagnato e Angelin Preljocaj presentano il Trittico contemporaneo al Teatro dell’Opera di Roma

Per Eleonora Abbagnato il Trittico in scena al Teatro dell’Opera di Roma è un’opportunità preziosa per avvicinare danzatori e spettatori alla danza del futuro, per conoscere diversi mondi della danza. Angelin Preljocaj, gradevolmente stupito dall’evoluzione dei danzatori della compagnia, ha approfondito alcuni aspetti legati all’ispirazione e alla realizzazione di Annonciation, un duetto carnale e spirituale che era nella mente di Vaslav Nijinsky.

Continua a leggere...

La recensione
Cenerentola di Giuseppe Picone al Teatro San Carlo di Napoli: essenzialità narrativa e nuova resa dei personaggi per un Corpo di ballo in crescita
Cenerentola di Giuseppe Picone al Teatro San Carlo di Napoli: essenzialità narrativa e nuova resa dei personaggi per un Corpo di ballo in crescita

Cenerentola di Giuseppe Picone al Teatro San Carlo di Napoli: essenzialità narrativa e nuova resa dei personaggi per un Corpo di ballo in crescita

Ha debuttato lo scorso 5 marzo 2017 al Teatro San Carlo di Napoli, il balletto Cenerentola su musica di Prokof’ev con la coreografia del direttore del Corpo di Ballo Giuseppe Picone. La rilettura gode di essenzialità narrativa e pone l’accento sulla parabola vittoriosa della protagonista, prima vittima delle angherie familiari e poi eroina del proprio destino. Tra gli accorgimenti di Picone, due sorellastre belle d’aspetto e prepotenti nell’animo, e la Fata che si trasforma nell’immagine-ricordo della madre di Cenerentola. Calorosi applausi per i protagonisti Alessandro Staiano (Principe) e Maria Eichwald (Cenerentola). Il balletto mostra un Corpo di Ballo in buona forma e bravi solisti. Ottima l’accoglienza del teatro napoletano e applausi per Giuseppe Picone, autore di uno spettacolo adatto ad un pubblico di adulti, giovani e giovanissimi.

Continua a leggere...

La recensione
Serata d’autore a Trapani con My Way Out di Betty Lo Sciuto
Serata d’autore a Trapani con My Way Out di Betty Lo Sciuto

Serata d’autore a Trapani con My Way Out di Betty Lo Sciuto

Carlomauro Maggiore e Silvia Giuffrè sono stati protagonisti dello spettacolo My Way Out di Betty Lo Sciuto andato in scena al Teatro Tonino Pardo di Trapani. In scena coreografie nate tra il 2005 e il 2015. Calorosa l’accoglienza del pubblico.

Continua a leggere...

La recensione
Nederlands Dans Theater 2 al Teatro Valli di Reggio Emilia: sold out e successo al calor bianco.
Nederlands Dans Theater 2 al Teatro Valli di Reggio Emilia: sold out e successo al calor bianco.

Nederlands Dans Theater 2 al Teatro Valli di Reggio Emilia: sold out e successo al calor bianco.

Sold out e successo al calor bianco al Teatro Valli di Reggio Emilia per lo spettacolo del Nederlands Dans Theater 2, una delle più celebri formazioni giovanili al mondo. Quattro i brani proposti: Some Other Time di Sol León e Paul Lightfoot, FEELINGS di Sharon Eyal e Gai Behar, Out of Breath di Johan Inger (tutti in prima italiana) e Solo di Hans van Manen. I giovani artisti hanno messo in mostra un ottimo livello tecnico, una grande capacità di adattamento ai diversi stili richiesti nel corso della serata e una notevole musicalità.

Continua a leggere...

L'intervista
Fabrizio Monteverde allo specchio: il ritorno di Giulietta e Romeo.
Fabrizio Monteverde allo specchio: il ritorno di Giulietta e Romeo.

Fabrizio Monteverde allo specchio: il ritorno di Giulietta e Romeo.

In occasione del ritorno del suo storico Giulietta e Romeo (creazione originale del 1989), che ha debuttato il 25 febbraio 2017 al Teatro Il Celebrazioni di Bologna e poi in tour fino a maggio in tutta Italia, il coreografo Fabrizio Monteverde ci parla del nuovo allestimento della sua opera dal successo trentennale, rinata con gli interpreti del Balletto di Roma. A due anni dall’annuncio d’addio alla scena coreografica italiana, l’autore ci parla della sua scelta, della sua nuova vita a Cuba, dei ricordi del suo lungo percorso creativo e del dovere di un artista. Nelle sue parole, la tenerezza verso il passato e la fiducia in un presente diverso.

Continua a leggere...

La recensione
Petruška di Michail Fokine e Le Sacre du printemps di Glen Tetley per Serata Stravinskij alla Scala. Grande successo per tutti.
Petruška di Michail Fokine e Le Sacre du printemps di Glen Tetley per Serata Stravinskij alla Scala. Grande successo per tutti.

Petruška di Michail Fokine e Le Sacre du printemps di Glen Tetley per Serata Stravinskij alla Scala. Grande successo per tutti.

Grande successo per Serata Stravinskij al Teatro alla Scala. In scena due balletti su partitura del compositore russo: Petruška nella versione originale di Michail Fokine e Le Sacre du printemps nella versione di Glen Tetley. Apre la favola lieve e malinconica del burattino che prende vita e si innamora. Chiude la forza di una coreografia che rimanda a mondi ancestrali e connotata da un grande impegno fisico. Tutte le prime parti si sono rivelate ottime. Maurizio Licitra offre un ritratto dolce e malinconico di Petruška, Nicoletta Manni è una Ballerina civettuola e sbarazzina, Mick Zeni un Moro di bell’impatto. Nel Sacre è emersa la prova di Antonino Sutera che miscela benissimo l’umano e il divino richiesti dalla partitura. Ottimi anche Virna Toppi e Gabriele Corrado così come l’intera compagine scaligera.

Continua a leggere...

La recensione
La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart. Grande successo per il ritorno del balletto classico  al Teatro dell’Opera di Roma
La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart. Grande successo per il ritorno del balletto classico  al Teatro dell’Opera di Roma

La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart. Grande successo per il ritorno del balletto classico al Teatro dell’Opera di Roma

Accolto con grande calore da parte del pubblico La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart al Teatro dell’Opera di Roma. Questa versione esalta la bellezza di un grande classico, rinnova senza stravolgere il balletto rendendolo esteticamente e drammaturgicamente perfetto. La pantomima torna protagonista di una narrazione chiara e lineare, ben accordata sulle svolte drammatiche del racconto e della partitura. La favola scorre con una chiara fluidità narrativa. Rinnovati e approfonditi i personaggi: non solo la bella Aurora e il suo principe ma anche la cattiva Carabosse, qui donna dal fascino sublime, e la buona Fata dei Lillà presente in tutto il balletto. Da non perdere le recite in tour al Teatro La Fenice di Venezia dal 10 al 14 maggio 2017.

Continua a leggere...

Guarda lo storico

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy