La recensione
RULE OF THREE a REf17: il talento indisciplinato di Jan Martens torna al Romaeuropa festival
RULE OF THREE a REf17: il talento indisciplinato di Jan Martens torna al Romaeuropa festival

RULE OF THREE a REf17: il talento indisciplinato di Jan Martens torna al Romaeuropa festival

È andato in scena al teatro Vascello di Roma il 22-23 novembre il nuovo lavoro di Jan Martens, ospite di Romaeuropa festival per il terzo anno consecutivo. Con RULE OF THREE l’artista esplora la triade quale parametro costruttivo che combina gli elementi drammaturgici in scena.

Continua a leggere...

La recensione
Sara Sguotti vince DNAppunti corografici 2017. Nella finale a Roma i lavori di Beatrice Bresolin e Greta Francolini.
Sara Sguotti vince DNAppunti corografici 2017. Nella finale a Roma i lavori di Beatrice Bresolin e Greta Francolini.

Sara Sguotti vince DNAppunti corografici 2017. Nella finale a Roma i lavori di Beatrice Bresolin e Greta Francolini.

S.solo di e con Sara Sguotti, ha vinto l’edizione 2017 di DNAppunti corografici, progetto a sostegno dei giovani coreografi italiani. In finale a Roma al MACRO Testaccio – La Pelanda, nell’ambito del Romaeuropa Festival, altri due assolo: Io e l(‘)oro di e con Beatrice Bresolin e The Disintegration Loops/Ritornello di e con Greta Francolini.

Continua a leggere...

La recensione
Opera di Roma: Don Chisciotte apre la stagione alla presenza di Mikhail Baryshnikov
Opera di Roma: Don Chisciotte apre la stagione alla presenza di Mikhail Baryshnikov

Opera di Roma: Don Chisciotte apre la stagione alla presenza di Mikhail Baryshnikov

Mikhail Baryshnikov, tra il sindaco di Roma Virginia Raggi e il sovrintendente Carlo Fuortes, ha assistito al Teatro dell’Opera di Roma al debutto di Don Chisciotte, la nuova produzione del Corpo di ballo capitolino con le coreografie di Laurent Hilaire. La coreografia conserva la naturalezza espressiva della versione di Baryshnikov a cui si ispira e ne potenzia l’essenzialità narrativa. Eccentrici e fumettistici i costumi e le scene di Vladimir Radunsky. Splendidi i protagonisti Iana Salenko e Isaac Hernández che regalano al pubblico un’interpretazione da manuale. Ottima prova anche per Claudio Cocino (Espada), Manuel Paruccini (Gamache), Rebecca Bianchi (Cupido) e per il corpo di ballo del Teatro guidato da Eleonora Abbagnato.

Continua a leggere...

La recensione
Chotto Desh di Akram Khan Company e Dark Circus di Stereoptik. Applausi e risate di bambini per il REfkids del Romaeuropa festival
Chotto Desh di Akram Khan Company e Dark Circus di Stereoptik. Applausi e risate di bambini per il REfkids del Romaeuropa festival

Chotto Desh di Akram Khan Company e Dark Circus di Stereoptik. Applausi e risate di bambini per il REfkids del Romaeuropa festival

REf17 si arricchisce quest’anno di una sezione del tutto dedicata ai bambini, perché è giusto che anche i piccoli spettatori possano godere di spettacoli di elevata qualità. Tra gli spettacoli proposti per REfkids, Chotto Desh dell’Akram Khan Company, straordinario assolo tratto dall’originale Desh del 2011 e riadattato per bambini. E Dark Circus dei francesi Stereoptik tra danza, teatro di animazione e musica live.

Continua a leggere...

La recensione
Non sapevano dove lasciarmi… di Cristiana Morganti e Wolf di Hofesh Shechter: nuovi titoli per Aterballetto
Non sapevano dove lasciarmi… di Cristiana Morganti e Wolf di Hofesh Shechter: nuovi titoli per Aterballetto

Non sapevano dove lasciarmi… di Cristiana Morganti e Wolf di Hofesh Shechter: nuovi titoli per Aterballetto

Profondamente distanti per stile i titoli del nuovo dittico della stagione 2017-2018 di Aterballetto. Non sapevano dove lasciarmi… di Cristiana Morganti si interroga sulla professione del danzatore attraverso una pièce di teatro-danza in cui emergono le buone doti registiche della coreografa e i bravissimi interpreti di Aterballetto. Wolf di Hofesh Shechter ci parla invece attraverso una danza corale e ossessiva, permeata da un’idea insistita di appartenenza al gruppo. Il dittico sarà nuovamente in scena il 24 febbraio 2018 al Teatro Comunale di Ferrara e l’11 maggio 2018 al Teatro Comunale di Modena.

Continua a leggere...

La recensione
Dancing days al #REf17: uno sguardo sulla nuova danza italiana ed europea
Dancing days al #REf17: uno sguardo sulla nuova danza italiana ed europea

Dancing days al #REf17: uno sguardo sulla nuova danza italiana ed europea

Sono andati in scena al MACRO Testaccio - La Pelanda i Dancing days del Romaeuropa Festival 2017: il programma mostra gli esiti della ricerca coreografica contemporanea attraverso gli spettacoli di otto compagnie rappresentative della scena europea. Nell’articolo, il racconto delle nuove creazioni di Francesca Foscarini, Orlando Izzo e Angelo Petracca, Arno Schuitemaker, Timothy and the Things e Jonas&Lander.

Continua a leggere...

La recensione
Dancing Days REf17: nuove tendenze con INFLUENZA di Floor Robert/InQuanto Teatro, Kudoku di Daniele Ninarello e Dan Kinzelman, Bolero di Jesús Rubio Gamo
Dancing Days REf17: nuove tendenze con INFLUENZA di Floor Robert/InQuanto Teatro, Kudoku di Daniele Ninarello e Dan Kinzelman, Bolero di Jesús Rubio Gamo

Dancing Days REf17: nuove tendenze con INFLUENZA di Floor Robert/InQuanto Teatro, Kudoku di Daniele Ninarello e Dan Kinzelman, Bolero di Jesús Rubio Gamo

Dal 2 al 4 novembre gli spazi de La Pelanda di Roma hanno ospitato i Dancing days, rassegna di Romaeuropa Festival 2017 dedicata al movimento e alle nuove tendenze europee nell’ambito coreografico. Giornata intensissima il 3 novembre con gli spettacoli INFLUENZA di Floor Robert, Kudoku di Daniele Ninarello e Dan Kinzelman, Bolero di Jesús Rubio Gamo.

Continua a leggere...

La recensione
CollettivO CineticO al #REf17: applausi per Benvenuto Umano, ultimo lavoro di Francesca Pennini
CollettivO CineticO al #REf17: applausi per Benvenuto Umano, ultimo lavoro di Francesca Pennini

CollettivO CineticO al #REf17: applausi per Benvenuto Umano, ultimo lavoro di Francesca Pennini

Benvenuto Umano, ultima creazione di Francesca Pennini e del suo CollettivO CineticO, chiude il progetto decennale C/o dedicato all’esplorazione dell’arte performativa e ispirato alle eterotopie di Foucault. Denso di simboli e riferimenti che vanno dall’arte alla medicina tradizionale cinese, Benvenuto Umano è un’acrobazia coreografica che sospende la linearità del tempo e che gioca con le geometrie dello spazio. Decolla lentamente e poi lo fa con certezza, convincendo per lucidità registica, chiarezza estetica, carisma interpretativo. Applausi dal Teatro Vascello per la coreografa ferrarese e per gli ottimi performer del CollettivO.

Continua a leggere...

La recensione
Godspeed You! Black Emperor e The Holy Body Tattoo a REf17 per monumental: rock e danza  indagano la cultura urbana
Godspeed You! Black Emperor e The Holy Body Tattoo a REf17 per monumental: rock e danza  indagano la cultura urbana

Godspeed You! Black Emperor e The Holy Body Tattoo a REf17 per monumental: rock e danza indagano la cultura urbana

In una impressionante fusione di rock e danza monumental è stato presentato all’Auditorium della Conciliazione il 13-14 ottobre per Romaeuropa festival. Lo spettacolo canadese della compagnia The Holy Body Tattoo con musica dal vivo dei Godspeed You! Black Emperor nasce all’esigenza di indagare sulla cultura urbana, sull’uomo e sulla sua relazione con l’altro.

Continua a leggere...

La recensione
Giselle di Dada Masilo al REf17: standing ovation al Teatro Olimpico di Roma.
Giselle di Dada Masilo al REf17: standing ovation al Teatro Olimpico di Roma.

Giselle di Dada Masilo al REf17: standing ovation al Teatro Olimpico di Roma.

È andata in scena al Teatro Olimpico per REf17, la nuova Giselle di Dada Masilo, ultima produzione della coreografa di Johannesburg, ancora una volta alle prese con l’originale rivisitazione di un classico della tradizione occidentale. Prodigio della scena contemporanea internazionale, Dada Masilo si conferma interprete straordinaria e autrice audace, riscrivendo il famoso finale di Giselle con soluzioni di grande impatto visivo e dall’inconfondibile segno coreografico. Standing ovation al Teatro Olimpico per l’artista sudafricana e per l’ottimo gruppo della Dance Factory.

Continua a leggere...

La recensione
Grande successo per Onegin di John Cranko al Teatro alla Scala con Roberto Bolle e Marianela Nuñez
Grande successo per Onegin di John Cranko al Teatro alla Scala con Roberto Bolle e Marianela Nuñez

Grande successo per Onegin di John Cranko al Teatro alla Scala con Roberto Bolle e Marianela Nuñez

Onegin di John Cranko sorprende ancora per la propria bellezza: una danza in cui i personaggi sgorgano in modo vivido e tangibile e in cui tutti trovano la giusta connotazione. Marianela Nuñez è una Tatiana contemporanea, nelle linee e nella tecnica, consapevole e risoluta. Roberto Bolle è un Onegin di innegabile bellezza e della tecnica nobile ed elegante. Eccellenti gli altri artisti scaligeri. Timofej Andrijashenko amalgama perfettamente la tecnica spigliata allo spirito del giovane poeta Lenskij. Alessandra Vassallo è un’Olga, vispa, vivace e civettuola. Ottima la prova del Corpo di ballo del Teatro alla Scala guidato da Frédéric Olivieri. Onegin resterà in scena fino al 18 ottobre 2017.

Continua a leggere...

La recensione
Giuseppe Picone e le Stelle del San Carlo accolti con applausi e un sold out al Teatro Verdi di Padova.
Giuseppe Picone e le Stelle del San Carlo accolti con applausi e un sold out al Teatro Verdi di Padova.

Giuseppe Picone e le Stelle del San Carlo accolti con applausi e un sold out al Teatro Verdi di Padova.

Il Festival Lasciateci sognare si è aperto il Gala di danza delle Stelle del San Carlo. Lo spettacolo, curato dal direttore Giuseppe Picone ha proposto con equilibrio passi a due del repertorio classico e brani dal taglio più contemporaneo creati ad hoc per la serata. Una platea di giovanissimi ha affollato il Teatro Verdi di Padova e regalato ovazioni a Giuseppe Picone insignito a fine serata del premio Personalità eccellenti 2017 dalle autorità cittadine.

Continua a leggere...

Guarda lo storico

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy