La recensione
Alla Scala infiniti applausi per Alessandra Ferri, una Giulietta piena di amore passionale
Alla Scala infiniti applausi per Alessandra Ferri, una Giulietta piena di amore passionale

Alla Scala infiniti applausi per Alessandra Ferri, una Giulietta piena di amore passionale

Una recita speciale per un’interprete speciale. Alessandra Ferri, ballerina tragédienne per eccellenza, è tornata a interpretare Giulietta al Teatro alla Scala per una sola recita la notte di San Silvestro. La sua danza esprime maturità, morbidezza percettiva, preziose nuances che non smettono di emozionare e di sorprendere. La sua interpretazione, accolta da applausi interminabili, regala al pubblico una Giulietta permeata di ardore, capace di abbracci innamorati e abbandoni sinuosi che, con verità assoluta e stupefacente, esprimono amore e passione. Accanto a lei Herman Cornejo, un ardente Romeo, Gabriele Corrado, Mick Zeni, Walter Madau, Christian Fagetti e un Corpo di ballo della Scala in forma smagliante.

Continua a leggere...

La recensione
Sold-out al San Carlo di Napoli per Lo Schiaccianoci anni Trenta di Charles Jude
Sold-out al San Carlo di Napoli per Lo Schiaccianoci anni Trenta di Charles Jude

Sold-out al San Carlo di Napoli per Lo Schiaccianoci anni Trenta di Charles Jude

Sold-out al Teatro di San Carlo Napoli per Lo Schiaccianoci nella versione fumettistica in stile anni '30 firmata da Charles Jude, direttore del Balletto Nazionale di Bordeaux. Il balletto utilizza il linguaggio classico ma con un mood contemporaneo non pienamente assimilato dal corpo di ballo che pecca di poca convinzione attoriale soprattutto nel primo atto. Poco feeling e pathos anche tra Ekaterina Oleynik e Alessandro Macario, coppia protagonista della prima il 29 dicembre. Grande energia e passione negli allievi della Scuola di ballo del San Carlo. Calorosa l’accoglienza del pubblico.

Continua a leggere...

La recensione
Lo Schiaccianoci di Giuliano Peparini, registra un nuovo record.
Lo Schiaccianoci di Giuliano Peparini, registra un nuovo record.

Lo Schiaccianoci di Giuliano Peparini, registra un nuovo record.

Numeri da record e grande affluenza di un pubblico giovane hanno segnato a dicembre la ripresa dello Schiaccianoci al Teatro dell’Opera di Roma, uno spettacolo che rivela l’indole eclettica e visionaria di Giuliano Peparini. Nella recita del 24 dicembre si evidenzia la giovane Sara Loro, dal movimento fluido e versatile nei vari registri del personaggio di Marie. Accanto a lei Giacomo Luci principe dalla nobile bellezza, partner sicuro e protettivo. Ottima la prova di Elena Bidini qui elegante Regina dei fiocchi di neve, di Claudio Cocino un aristocratico e fascinoso Zio Drosselmeyer, di Antonello Mastrangelo, Alessio Rezza e Marianna Suriano. In crescita il Corpo di ballo a cui ben si affiancano gli allievi della Scuola di Danza del Teatro.

Continua a leggere...

La recensione
Applausi interminabili alla Scala per Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan con Roberto Bolle e Misty Copeland
Applausi interminabili alla Scala per Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan con Roberto Bolle e Misty Copeland

Applausi interminabili alla Scala per Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan con Roberto Bolle e Misty Copeland

Chiamate e applausi interminabili hanno accolto Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan al Teatro alla Scala. Se la coreografia del grande coreografo-drammaturgo inglese mostra ormai il fianco a qualche schematismo di troppo soprattutto nelle grandi scene d’insieme, il Corpo di Ballo ha saputo farsi valere anche nei momenti meno riusciti della partitura. Grande e meritato successo per Roberto Bolle che ha portato in scena uno dei suoi ruoli d’elezione puntando sulla bellezza apollinea, la tecnica raffinata e la recitazione spontanea. Accolta con successo anche la Giulietta di Misty Copeland che propone un’adolescente moderna e dal fraseggio a tinte nette più che sfumate. Il balletto, in scena fino al 19 gennaio 2017, sarà trasmesso su Rai5 il 15 gennaio 2017.

Continua a leggere...

La recensione
Béjart fête Maurice. Il Béjart Ballet Lausanne festeggia i suoi 30 anni e rende omaggio al suo maestro.
Béjart fête Maurice. Il Béjart Ballet Lausanne festeggia i suoi 30 anni e rende omaggio al suo maestro.

Béjart fête Maurice. Il Béjart Ballet Lausanne festeggia i suoi 30 anni e rende omaggio al suo maestro.

Nel 1997 Maurice Béjart lasciò Bruxelles e fondò una nuova compagnia a Losanna. Chiuso il Ballet du XXe Siècle, nasceva in Svizzera il Béjart Ballet Lausanne. A quasi 10 anni dalla scomparsa di Béjart, Gil Roman, attuale direttore di compagnia ha reso omaggio al suo Maestro con uno spettacolo inedito, una festa per Maurice andata in scena nei giorni scorsi a Losanna. Ha aperto t’M et variations, piéce di Gil Roman in cui i 40 danzatori sono impegnati in un dialogo immaginario con Béjart. Ha chiuso Béjart fête Maurice, una serie pas de deux di Béjart, scelti tra le sue oltre 300 creazioni.

Continua a leggere...

La recensione
Nuovo successo per l’Opéra di Parigi con il Lago dei cigni di Nureyev all’Opéra Bastille
Nuovo successo per l’Opéra di Parigi con il Lago dei cigni di Nureyev all’Opéra Bastille

Nuovo successo per l’Opéra di Parigi con il Lago dei cigni di Nureyev all’Opéra Bastille

Tutte sold out le recite de Le Lac des cygnes di Rudolf Nureyev in scena fino al 31 dicembre 2016 all’Opéra Bastille. Protagonisti l’aristocratica Amandine Albisson, lirico e disperato cigno bianco e seducente e provocante cigno nero, e l’elegante Mathieu Ganio romantico principe dalle eccellenti doti virtuosistiche. Intenso François Alu nel doppio ruolo di Wolfgang/Rothbart. Sfavillante il Corpo di ballo dell’Opéra di Parigi nelle scene corali.

Continua a leggere...

La recensione
Scuola di Danza dell’Opera di Roma: nuovo successo con La Bottega Fantastica di Luciano Cannito
Scuola di Danza dell’Opera di Roma: nuovo successo con La Bottega Fantastica di Luciano Cannito

Scuola di Danza dell’Opera di Roma: nuovo successo con La Bottega Fantastica di Luciano Cannito

Da non perdere lo spettacolo La Bottega Fantastica con le coreografie di Luciano Cannito per gli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma in scena fino al 7 dicembre 2016 al Teatro Nazionale di Roma. Originale la versione del coreografo, che si immerge nelle atmosfere festose del magico negozio giocando con un immaginario collettivo senza tempo. Viaggio breve e densissimo, il balletto convince per l’apparente semplicità del gioco coreografico, fruibile dai giovanissimi negli aspetti estetici immediati eppure raffinato nella regia. Gli allievi dal quinto all’ottavo corso della Scuola diretta da Laura Comi si dimostrano padroni della scena e abili nello stile di Cannito. Calorosi applausi per tutti i protagonisti dal pubblico del Teatro Nazionale.

Continua a leggere...

La recensione
Sold-out anche per In punta di piedi, spettacolo della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo diretta da Stéphane Fournial
Sold-out anche per In punta di piedi, spettacolo della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo diretta da Stéphane Fournial

Sold-out anche per In punta di piedi, spettacolo della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo diretta da Stéphane Fournial

Al Teatro di Corte di Palazzo Reale a Napoli, la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo ha portato in scena In punta di piedi...,spettacolo curato dal direttore Stéphane Fournial e composto da brani estratti dai più celebri balletti classici di repertorio. Dallo stile franco-danese caro alla scuola di Bournonville, al balletto romantico firmato Petipa, i 150 allievi della scuola si sono confrontati con un programma non facile, dando prova di grande maturità scenica e versatilità tecnica, elementi imprescindibili nella visione di Fournial per raggiungere alti livelli professionali.

Continua a leggere...

La recensione
REf16. Removing di Noé Soulier al Teatro Vascello di Roma per REf16
REf16. Removing di Noé Soulier al Teatro Vascello di Roma per REf16

REf16. Removing di Noé Soulier al Teatro Vascello di Roma per REf16

Il lavoro Removing del coreografo Noé Soulier ha chiuso al Teatro Vascello, lo scorso 9 e 10 novembre, gli appuntamenti con la danza internazionale del Romaeuropa Festival 2016. Prodigio della nuova danza francese, Soulier ha alle spalle gli studi presso la P.A.R.T.S. di Bruxelles ed è oggi artista associato del CND de Paris. Teorico e osservatore del gesto, il coreografo ne analizza in Removing gli aspetti quotidiani e nascosti, riproducendoli in inattese modalità coreografiche: uno spettacolo ricco di movimento e pura coreografia, raffinato nei disegni ed esaltato dall’abilità degli interpreti. Molto buona l’accoglienza del pubblico del REf16 che ha potuto anche assistere all’incontro POST IT tra l’autore e la giornalista Rossella Battisti.

Continua a leggere...

La recensione
Ann Van den Broek e la compagnia WArd/waRD: l’oscurità illuminante di The Black Piece al Teatro Vascello per REf16.
Ann Van den Broek e la compagnia WArd/waRD: l’oscurità illuminante di The Black Piece al Teatro Vascello per REf16.

Ann Van den Broek e la compagnia WArd/waRD: l’oscurità illuminante di The Black Piece al Teatro Vascello per REf16.

The Black Piece, lavoro geniale che Ann Van den Broek ha costruito con la sua compagnia fiamminga WArd/waRD, è andato in scena a Romaeuropa 2016 all’interno della rassegna Olandiamo, il focus dedicato alla nuova danza dei Paesi Bassi. Tra danza e immagini video, la performance si è svolta “al buio” con ballerini ora illuminati da una pila a mano ora da una torcia elettrica. Uno sprofondamento sensoriale che ha preso gli spettatori per 80 minuti di puro coinvolgimento emotivo.

Continua a leggere...

La recensione
REf16. Al Teatro India, Christos Papadopoulos e Yasmine Hugonnet per DNA Aerowaves.
REf16. Al Teatro India, Christos Papadopoulos e Yasmine Hugonnet per DNA Aerowaves.

REf16. Al Teatro India, Christos Papadopoulos e Yasmine Hugonnet per DNA Aerowaves.

Il Teatro India di Roma ha ospitato il 3 e il 4 novembre 2016 il focus DNA Aerowaves, nato nel 2015 dall’incontro tra il Romaeuropa Festival e la rete fondata da John Ashford che si occupa di selezionare e promuovere i lavori dei più promettenti artisti d’Europa. Per il Focus sono andati in scena due lavori: Elvedon del greco Christos Papadopoulos ispirato al romanzo Le onde di Virginia Woolf, uno studio affascinante che insiste su un unico gesto creando infinite suggestioni visive; Le Récital des postures della svizzera Yasmine Hugonnet, monologo silenzioso e poetico di una donna che espone se stessa come scultura vivente della propria storia. Sorpreso il pubblico dell’India, caloroso negli applausi finali per entrambi gli artisti.

Continua a leggere...

La recensione
Il Don Chisciotte di Éric Vu-An per il Ballet Nice Méditerranée. Grande successo al Teatro Municipale di Piacenza
Il Don Chisciotte di Éric Vu-An per il Ballet Nice Méditerranée. Grande successo al Teatro Municipale di Piacenza

Il Don Chisciotte di Éric Vu-An per il Ballet Nice Méditerranée. Grande successo al Teatro Municipale di Piacenza

Grande e meritatissimo successo il Don Chisciotte di Éric Vu-An, direttore artistico del Ballet Nice Méditerranée dal 2010, che ha aperto la Stagione di Danza del Teatro Municipale di Piacenza. Éric Vu-An concepisce una coreografia agile, snella e che non snatura l’impianto tradizionale del balletto; viene dato molto risalto alle grandi scene d’insieme come la scena della piazza, il giardino delle Driadi e Grand Pas che celebra le nozze di Kitri e Basilio. A dispetto di un apparato scenico eccessivamente oleografico, il risultato è brillante e dà conferma dei risultati maturati dalla compagnia.

Continua a leggere...

Guarda lo storico

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy