Silvia Curti – biografia

Diplomata all’Accademia Nazionale di Danza di Roma nel 1991, Silvia Curti inizia la sua carriera professionale sempre nel 1991 danzando al Teatro dell’Opera di Roma, in qualità di Solista e Prima Ballerina, sotto la direzione artistica di Elisabetta Terabust e Vladimir Vassiliev.

Con il Teatro dell’Opera di Roma ha danzato coreografie di Roland Petit, Leonide Massine, Amedeo Amodio, Zarko Prebil, D. Allen, Vladimir Vassiliev.

Dal 1993 al 1997 Silvia Curti danza con la compagnia Balletto di Roma diretta da Franca Bartolomei e Walter Zappolini, interpretando coreografie di Robert North, Vittorio Biagi, Giuseppe Carbone, J. Smith, Luc Bouy, Luciano Cannito e Elisabetta Rulli.

Nel 1997 torna con la compagnia del Teatro dell’ Opera di Roma, allora diretta Amedeo Amodio, dove prosegue la sua carriera. Con la decennale direzione di Carla Fracci, in qualità di Prima Ballerina, ha preso parte agli spettacoli Lungo Viaggio nella notte di Natale di Paul Chalmer accanto a Vladimir Vassiliev, Requiem per Edith Stein di Fabrizio Monteverde, Gerusalemme di Luc Bouy, Dio Salvi la Regina di Mario Piazza, Turandot, Principessa Chinese di Luca Veggetti.

Nella serata dedicata a Vaslav Nijinskij, si è alternata nei tre ruoli principali femminili, La Signora delle mele nel balletto Till Eulenspiegel, una delle due fanciulle in Jeux, e nel ruolo dell’Eletta ne Le Sacre du Printemps.

In occasione della tournée a Mosca con il Teatro dell’Opera, ha danzato al Teatro Bolshoi il ruolo dell’Eletta ne Le Sacre du Printemps e Jeux. Inoltre è stata La principessa Florina in La Bella Addormentata nel bosco nella versione di Paul Chalmer, ha danzato il Pas de trois nel Lago dei Cigni nella versione di Galina Samsova, Esmeralda di Gabriel Popescu, il famoso Passo a quattro e L’uccello di fuoco.

Dal 2005 è Insegnante di tecnica accademica alla Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma e assistente alle coreografie per la cura e la preparazione degli allievi della Scuola nelle produzioni del Teatro dell’Opera: Schiaccianoci di J.Y. Lormeau, Bella Addormentata di P. Chalmer, Pulcinella di L. Massine, Petruska di M. Fokine, Cleopatra di V. Khomyan, La Sylphide di N. Kellet, La Gitana di P. Chalmer, La Bayadère di R. Avnikjan, Lo Schiaccianoci di S. Muchamedow, Le avventure di Pinocchio di F. Monteverde, Raymonda di Carla Fracci, Il corsaro di V. Khonyakov, Carmen  di P. Alli, Coppelia di E. Vu An, Day on Earth di D. Humphrey, Grand Rytme di M. Van Hoecke, Attila di P. L. Pizzi, A midsummer night’s dream di P. Curran.

Ha inoltre realizzato la coreografia di La pietra di Diaspro regia C.M. Muti.

21/07/2021

Nel video un estratto dal balletto Jeux con Alessandro Molin nel ruolo creato per Nijinsky, Carla Fracci (allora 67enne) e Silvia Curti nel ruolo delle due fanciulle. La registrazione è stata effettuata nel 2003 al Festival della Danza di Abano Terme.

 

 

Scrivi il tuo commento

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy