La recensione
Successo a Roma per Aterballetto con Golden Days di Johan Inger
Successo a Roma per Aterballetto con Golden Days di Johan Inger

Successo a Roma per Aterballetto con Golden Days di Johan Inger

Calorosi gli applausi a Palazzo Venezia per Aterbaletto in scena nella rassegna Il giardino ritrovato con Golden Days, spettacolo che racchiude tre coreografie di Johan Inger: Rain Dogs, Bliss e Birdland. Impeccabili i danzatori, alle prese con il vocabolario fittissimo di Inger. Dotati tutti di tecnica eccellente, si rivelano solisti unici, riconoscibili singolarmente per qualità di movimento e caratteristiche interpretative. Tra loro, gli ottimi Hektor Budlla, Noemi Arcangeli, Ivana Mastroviti (splendida nell’assolo Birdland), Philippe Kratz e Giulio Pighini. Si attendono ora le nuove produzioni della compagnia reggiana tra cui Bach Project, con Sarabande di Jiří Kylián e Domus Aurea di Diego Tortelli, in debutto a settembre a Torino. e poi a Milano

Continua a leggere...

La recensione
Roberto Bolle e i suoi Friends incantano l’Arena di Verona
Roberto Bolle e i suoi Friends incantano l’Arena di Verona

Roberto Bolle e i suoi Friends incantano l’Arena di Verona

Applausi a scena aperta per Roberto Bolle e per tutti i Friends nel Gala 2018 all’Arena di Verona. Lo spettacolo, tra classico e contemporaneo, ha visto in scena, accanto all’étoile dei due mondi, Maria Kochetkova, Misa Kuranaga, Nicoletta Manni, Timofej Andrijashenko, Taras Domitro, Osiel Gouneo, Angelo Greco, Sebastian Kloborg, Nicola Del Freo, Gioacchino Starace e il violinista Alessandro Quarta partner anche coreografico di Bolle nel nuovo balletto Dorian Gray che ha chiuso la serata.

Continua a leggere...

La recensione
Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Ottima prova degli allievi al Saggio Spettacolo 2018
Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Ottima prova degli allievi al Saggio Spettacolo 2018

Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Ottima prova degli allievi al Saggio Spettacolo 2018

Il Saggio Spettacolo 2018 della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi, andato in scena al Costanzi di Roma, rivela un ottimo livello tecnico e interpretativo dei giovani allievi: salda base tecnica, presenza scenica, espressività, affiatamento dell’ensemble. Tre le coreografie in programma: Note allo Specchio di Manuel Paruccini, Se creo con te di Mauro Astolfi e Il flauto magico di Alessandra delle Monache. Applausi per tutti i corsi, in particolare per i diplomati 2018, futuri professionisti nei teatri italiani e internazionali. Una serata coinvolgente che chiude un anno intenso per la Scuola dell’Opera, forte di una squadra di docenti sempre più affiatata.

Continua a leggere...

La recensione
Micha Van Hoecke tra Pink Floyd e Carmina Burana con il Teatro Massimo di Palermo.
Micha Van Hoecke tra Pink Floyd e Carmina Burana con il Teatro Massimo di Palermo.

Micha Van Hoecke tra Pink Floyd e Carmina Burana con il Teatro Massimo di Palermo.

Al Teatro di Verdura di Palermo due pièce di Micha Van Hoecke. Ha aperto Pink Floyd, coreografia autobiografica che miscela ricordi, storie e personaggi con una scrittura coreografica leggera, soave, buffa ed emozionalmente profonda. Nei ruoli principali Denis Ganio, Roberta Sasso, Yuriko Nishihara, Michele Morelli, Giuseppe Bonannno e Andrea Mocciardini. In chiusura Carmina Burana che rievoca figure mitologiche dai canti goliardici medievali. Preciso e efficace il corpo di ballo tra cui spiccano Francesca Riccardi, Vincenzo Carpino, Francesca Davoli, Michele Morelli, Emilio Barone, Romina Leone, Carmen Marcuccio, Monica Piazza e Simona Filippone.

Continua a leggere...

La recensione
Ovazioni per Mikhail Baryshnikov al Teatro la Fenice di Venezia per l’omaggio all’amico Joseph Brodsky
Ovazioni per Mikhail Baryshnikov al Teatro la Fenice di Venezia per l’omaggio all’amico Joseph Brodsky

Ovazioni per Mikhail Baryshnikov al Teatro la Fenice di Venezia per l’omaggio all’amico Joseph Brodsky

Alla Fenice di Venezia si è concluso il tour di Brodsky/Baryshnikov, spettacolo ideato e diretto dal regista lettone Alvis Hermanis. Interpretato da Mikhail Baryshnikov, lo spettacolo è un commovente viaggio nelle profondità delle complesse composizioni del poeta russo Joseph Brodsky, un meraviglioso “one man show”, di struggente bellezza, in cui ritmo e narrazione diventano movimento sublimando in energia pura.

Continua a leggere...

La recensione
Trionfo per Manon di Kenneth MacMillan al Teatro dell’Opera di Roma
Trionfo per Manon di Kenneth MacMillan al Teatro dell’Opera di Roma

Trionfo per Manon di Kenneth MacMillan al Teatro dell’Opera di Roma

Lacrime di commozione e infiniti applausi, hanno salutato il debutto al Teatro dell’Opera di Roma di Manon di Kenneth MacMillan. Travolgente l’interpretazione dell’étoile e direttrice Eleonora Abbagnato nei panni della protagonista, accanto alle stelle Friedemann Vogel, meraviglioso Cavaliere Des Grieux, e Benjamin Pech, magistrale nel ruolo di Monsieur G.M. Ottima prova per Giacomo Castellana, nominato ieri solista, interprete del personaggio di Lescaut accanto all’étoile Alessandra Amato in quello dell’Amante. Lo storico titolo di MacMillan, salutato alla prima da vere ovazioni, rivela un corpo di ballo maturo e all’altezza della sfida tecnica ed interpretativa. Merito anche dell’estrema cura nel più piccolo dettaglio, garantita dalla presenza eccellente dei ripetitori Patricia Ruanne e Karl Burnett, e dalla direzione d’Orchestra del maestro Martin Yates.

Continua a leggere...

La recensione
Al Teatro Stanislavsky di Mosca La Bayadère e il Gala Petipa
Al Teatro Stanislavsky di Mosca La Bayadère e il Gala Petipa

Al Teatro Stanislavsky di Mosca La Bayadère e il Gala Petipa

Tanti i festeggiamenti nel mondo per celebrare il bicentenario della nascita di Marius Petipa, nato nel marzo del 1818. Riedizioni dei grandi titoli del repertorio classico, studi, masterclass, esposizioni e convegni sono organizzati soprattutto in Russia, dove egli ha creato per 60 anni, con eccellenza e genialità, i suoi capolavori. Nell’articolo la recensione di due spettacoli celebrativi che si sono svolti a Mosca con la Compagnia di Ballo del Teatro Stanislavsky, diretta da Laurent Hilaire, in collaborazione con l’Accademia di Danza del Bolshoi e l’École de Danse de l’Opera de Paris.

Continua a leggere...

La recensione
Al Teatro Massimo di Palermo tris di coreografi per il Corpo di Ballo: Doda+Duato+Kylián.
Al Teatro Massimo di Palermo tris di coreografi per il Corpo di Ballo: Doda+Duato+Kylián.

Al Teatro Massimo di Palermo tris di coreografi per il Corpo di Ballo: Doda+Duato+Kylián.

Il Corpo di Ballo del Teatro Massimo di Palermo coordinato da Marco Bellone ha proposto dal 28 aprile al 5 maggio 2018 lo spettacolo “La grande danza: Doda, Duato, Kylián”. Sin lo cual no del coreografo albanese Gentian Doda è scandito da energia ossessiva. Duende di Nacho Duato asseconda la musica raffinata di Debussy, ben immaginata dal direttore d’orchestra Alessandro Cadario. Eseguita con il giusto registro la pantomima di Le sechs Tänze/Six Dances di Jiří Kylián tra parrucche bianche e cipria. Cresce il Corpo di Ballo del Teatro Massimo, uno dei quattro corpi di ballo italiani superstiti dalla furia del risanamento.

Continua a leggere...

La recensione
Le Corsaire di Anna-Marie Holmes al Teatro alla Scala. Quando il balletto è un kolossal di successo
Le Corsaire di Anna-Marie Holmes al Teatro alla Scala. Quando il balletto è un kolossal di successo

Le Corsaire di Anna-Marie Holmes al Teatro alla Scala. Quando il balletto è un kolossal di successo

Successo al calor bianco per Le Corsaire che entra per la prima volta in tempi moderni nel repertorio scaligero. La versione proposta da Anna-Marie Holmes (da Petipa e Sergeyev) si rivela da subito molto danzante, sfarzosa, improntata tanto all’esaltazione del virtuosismo quanto al lavoro maggiormente di cesello. La parte coreografica è stata ottimamente supportata dalla parte visiva a cura di Luisa Spinatelli e dalla conduzione di Patrick Fournillier. Ottime tutte le prime parti a partire da Mattia Semperboni, Alì caratterizzato da un virtuosismo elegante e leggero, Martina Arduino, Gulnare dagli aplomb sfarzosi e dal fraseggio curatissimo, Nicoletta Manni, Medora lirica ed elegante e Timofej Andrijashenko, Conrad eroico. Altrettanto meritevole di elogio il Corpo di ballo del Teatro alla Scala guidato da Frédéric Olivieri. Repliche fino al 17 maggio 2018.

Continua a leggere...

La recensione
ConFormazioni a Palermo tra spettacoli, incontri e workshop
ConFormazioni a Palermo tra spettacoli, incontri e workshop

ConFormazioni a Palermo tra spettacoli, incontri e workshop

Organizzata da Muxarte, diretta da Giuseppe Muscarello, si è svolta dal 26 al 29 aprile 2018 a Palermo la 2° edizione del Festival di Danza ConFormazioni. In scena 12 corti di danza tra cui Deux Rien, poetico gioiello francese di Clement Belhache e Caroline Maydat, l'intelligente Re-Garde di Francesco Colaleo e Maxime Freixas, il divertente Oltremai dell' atletica Lucrezia Maimone e l'intenso La donna puma di Silvia Giuffrè. Applaudito Daniele Ninarello. Seducenti le performance di Francesca Lettieri, di Giorgia Di Giovanni e Pierfrancesco Mucari. Poetico Tutt'Uno di Sara Sguotti e Nicola Cisternino, rock Martina La Ragione, dura Paola Bianchi, muscolare Fernando Roldan Ferrer. In apertura Franca Ferrari.

Continua a leggere...

La recensione
Applausi per i giovani danzatori del Milano Contemporary Ballet al debutto del dittico Polar Sequences di Wayne McGregor e Chronos di Roberto Altamura e Vittoria Brancadoro
Applausi per i giovani danzatori del Milano Contemporary Ballet al debutto del dittico Polar Sequences di Wayne McGregor e Chronos di Roberto Altamura e Vittoria Brancadoro

Applausi per i giovani danzatori del Milano Contemporary Ballet al debutto del dittico Polar Sequences di Wayne McGregor e Chronos di Roberto Altamura e Vittoria Brancadoro

Lunghi applausi hanno accolto il dittico Polar Sequences/excerpt – Chronos, il nuovo spettacolo che inaugura la tournée 2018 del Milano Contemporary Ballet, giovane compagnia diretta dal coreografo Roberto Altamura. Le coreografie sono di Wayne McGregor per Polar Sequences, ricostruite per i ballerini milanesi da Davide di Pretoro e Catarina Carvalho, membri storici della Random Dance di Londra, in collaborazione con Studio Wayne McGregor, e di Roberto Altamura insieme a Vittoria Brancadoro per Chronos , lavoro che indaga sulla paura più profonda dell’uomo ossia l’assenza di tempo.

Continua a leggere...

La recensione
Gala Internazionale di Danza Hommage a Marika Besobrasova tra classico, contemporaneo e un pizzico di ironia
Gala Internazionale di Danza Hommage a Marika Besobrasova tra classico, contemporaneo e un pizzico di ironia

Gala Internazionale di Danza Hommage a Marika Besobrasova tra classico, contemporaneo e un pizzico di ironia

Applausi entusiasti e un sold out hanno salutato al Teatro Comunale di Vicenza il Gala Internazionale di Danza Hommage a Marika Besobrasova, un Gala che ha miscelato danza classica e contemporanea senza dimenticare un pizzico di ironia. Ovazioni per Alberto Pretto, artista de Les Ballets Trockadero de Montecarlo, e per Isabella Lucia Severi e Francesco Costa del Teatro dell’Opera di Vienna, Hektor Buddla e Noemi Arcangeli di Aterballetto, Iker Murillo e Vitali Safronkine di Uniqart Dance Company, imPerfect Dancers Company, e per gli allievi di Eko Dance International Project e Dutch National Ballet Academy.

Continua a leggere...

Guarda lo storico

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy