In tour

Parsons Dance. Torna in Italia la compagnia americana guidata da David Parsons

Dal 25 . 01 . 2019 al 03 . 03 . 2019

25 gennaio 2019 Cremona; 26 e 27 gennaio 2019 Ravenna; 28 gennaio 2019 Trieste; 30 gennaio 2019 Portogruaro; 31 gennaio 2019 Ferrara; 1 febbraio 2019 Bergamo; 2 e 3 febbraio 2019 Bologna; 5 e 6 febbraio 2019 Foggia; 7 febbraio 2019 Senigallia; 8 febbraio 2019 Carpi; 9 e 10 febbraio 2019 Torino; 11 febbraio 2019 Aosta; 14 e 15 febbraio 2019 Perugia; 16 e 17 febbraio 2019 Parma; 19 febbraio 2019 Genova; 22 febbraio 2019 Como; 23 febbraio 2019 Varese; 26 febbraio 2019 Bolzano; 27 febbraio 2019 Rovigo; dal 1 al 3 marzo 2019 Milano.

Torna nuovamente in Italia, dal 25 gennaio al 3 marzo 2019, Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.

Nata dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, Parsons Dance è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nell’immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale. I loro show sono già andati in scena in più di 383 città, 22 paesi nei cinque continenti e nei più importanti teatri e festival in tutto il mondo.

Parsons Dance incarna la forza dirompente della danza post-moderna made in Usa, una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso, capace di mixare tecniche e stili per ottenere effetti magici e teatrali, creativi e divertenti. Una danza elegante, ariosa e virtuosistica e accessibile a tutti.

Nel programma del tour italiano 2019, non manca la celebre e richiestissima Caught (brano del 1982 che David Parsons creò per se stesso), incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra sospeso in aria grazie ad un gioco di luci stroboscopiche. A fianco di Caught, altri classici del repertorio della Parsons Dance come Wolfgang (2008) e Whirlaway (2014). Vedremo per la prima volta in Italia Ma Maison, coreografia del 2008 su musiche della Preservation Hall Jazz con costumi di Jeanne Button ispirati alle tradizionali processioni funerarie di New Orleans. Inoltre Parsons Dance avrà l’onore di presentare in Italia, in anteprima europea, Microburst, il nuovo brano che ha debuttato lo scorso maggio 2018 al Joyce Theatre di New York: un’audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta da Avirodh Sharma.

Confermata nel cast del tour italiano la ballerina italiana Elena D’Amario. Accanto a lei i danzatori Zoey Anderson, Justus Whitfield, Deidre Rogan, Shawn Lesniak, Henry Steele, Joan Rodriguez e Madelaine Parrish.

Fondamentale resta il ruolo del light designer Howell Binkley (vincitore di un Tony Award per lo spettacolo di Broadway Hamilton) che esalta con fantasia e immaginazione le performance della compagnia.

Tour 2019

Foto: Parsons Dance, ph. Lois Greenfield.

Scrivi il tuo commento

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy