In tour

Parsons Dance Tour

Dal 04 . 11 . 2022 al 07 . 12 . 2022

4 novembre 2022 Teatro Regio Parma; dall'8 al 13 novembre 2022 Teatro Olimpico Roma; 19 novembre 2022 Teatro Team Bari; 25 al 27 novembre 2022 Teatro Arcimboldi Milano; 29 novembre 2022 Politeama Genovese Genova; 3 dicembre 2022 Teatro Comunale Vicenza; 4 dicembre 2022 Gran Teatro Geox Padova; 7 dicembre 2022 Teatro Europauditorium Bologna

Dopo l’annullamento del tour di febbraio e marzo 2022 a causa del Covid, alcuni teatri hanno già annunciato le nuove date degli spettacoli della Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere e incarna il senso più genuino di una danza che punta dritto all’emozione e al desiderio nascosto di ogni spettatore di ballare, saltare e gioire insieme ai ballerini.

Queste le date del nuovo tour:

Parsons Dance, nata dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, ha lasciato un segno nell’immaginario teatrale collettivo e ha creato coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale.

Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. E’ ormai un caposaldo della danza post-moderna made in Usa, che può mixare senza paura tecniche e stili per ottenere effetti magici e teatrali, creativi e divertenti. Una danza elegante, ariosa, energica e virtuosistica.

Sin dagli esordi, l’elevata preparazione atletica degli interpreti e la grande capacità di David Parsons di dare anima alla tecnica sono state gli elementi distintivi della compagnia.

Sui palcoscenici italiani la storica compagnia americana presenterà le coreografie originali tratte dal grande repertorio, come Wolfgang (2008) – un tributo a Mozart, interpretato da tre coppie di danzatori – e Whirlaway (2014).

Non   mancherà la celebre e richiestissima Caught (brano del 1982 che David Parsons creò per se stesso), incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra sospeso in aria grazie ad un gioco di luci stroboscopiche.

In programma per la prima volta in Italia Ma Maison, brano del 2008 su musiche della Preservation Hall Jazz con particolari costumi di Jeanne Button ispirati alle tradizionali processioni funerarie di New Orleans. E sempre per la prima volta in Italia Microburst, brano del 2018, un’audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta e suonata live da Avirodh Sharma.

Scrivi il tuo commento

design THE CLOCKSMITHS . development DEHLIC . cookie policy